Montaggio ed Installazione

Il montaggio e l’installazione delle stufe a pellet non è così banale come possa sembrare, infatti spesso si pensa che le stufe a pellet basta metterle in un angolo della casa ed accendere la spina dell’energia elettrica ed il gioco è fatto, non è proprio così. Il montaggio è ovviamente più complesso se scegliamo una stufa a pellet ibrida o con canna fumaria, ci sono dei vincoli sulla canna fumaria che deve essere posta sul tetto, a norma e quindi diffidate di chi vi dice che basta fare un buco nel muro, oltre ad essere irregolare potrebbe creare problemi.

Per quel che riguarda l’installazione delle stufe bisogna considerare anche la programmazione del programma che vi scandisce il passo del focolare, questa operazione potrebbe essere più niosa per le persone non proprio familiari con la tecnologia, usate poi pellet di buona qualità e pulite spesso la stufa altrimenti si potrebbe inceppare, fermare o potrebbe rendere molto di meno del previsto.

C’è comunque uno scarico dei fumi della combustione anche nelle stufe a pellet senza canna fumaria, significa che i fumi andrebbero scaricati a parete mediante un buco che spesso è illegale e quindi bisogna informasi bene sulla possibilità di scaricare i fumi con un tubo a norma oppure no. Inoltre nel montaggio ed installazione bisogna considerare quale canna si usa per poter smaltire i fumi di combustione, infatti se la canna usata è troppo ampia (esempio l’utilizzo di quella del camino) si potrebbero creare problemi con la ventola che espelle i fumi e la canna fumaria troppo grande, ecco quindi che è bene che il tubo che espelle i fumi sia piccolo come il diametro della fuoriuscita dei fumi, spesso vengono installati piccoli tubi in metallo dentro la canna fumaria del camino stesso.

Indipendentemente dalla stufa a pellet con o senza canna fumaria, un punto di sfogo dei fumi di combustione è necessario e spesso è questa operazione che complica l’installazione ed il montaggio della nostra stufa a pellet.